Non riesci a visualizzare la finestra di sicurezza del browser di Paypal?

Clicca qui
per riaprire la finestra e concludere il tuo acquisto.

Ancora un po' di pazienza. Il tuo ordine è quasi concluso.


Perché scegliere una bici con motore?

 

Sei stanco di rimanere bloccato nel traffico cittadino? Di andare a lavoro in bici e di arrivare in un bagno di sudore e con l’affanno? Oppure vuoi usare la bici per rimetterti in forma dopo un infortunio? Ci sono molti motivi per scegliere una bicicletta elettrica. E dulcis in fundo una mobilità dalla manutenzione economica e allo stesso tempo non nociva per l’ambiente. Negli ultimi anni le biciclette elettriche si sono molto diffuse soprattutto in Germania e Paesi Bassi e sono anche conosciute con il nome di Pedelecs – Pedal Electric Cycles. Questa tendenza si è presto sviluppata in tutta Europa e con sempre più produttori e modelli differenti sul mercato, le biciclette elettriche sono diventate una valida alternativa alle bici tradizionali. Ti sposti con facilità e puoi scegliere in ogni momento in che misura farti aiutare dal motore. È come pedalare sempre sospinti dal vento.

Come funziona una bicicletta elettrica?

Le E-bike hanno un motore elettrico, alimentato da una batteria agli ioni di litio e controllato tramite un display sul manubrio. La potenza massima del motore di una bici elettrica è di 250 Watt fino a raggiungere una velocità di 25 km/h. Fanno quindi parte a tutti gli effetti della categoria biciclette. Il ciclista riceve un supporto dal motore solo se partecipa attivamente alla pedalata. Da qui il nome Pedelec. Diverse biciclette elettriche offrono un‘opzione di supporto iniziale che permette, con una potenza del motore fino a 6 km/h, di accelerare senza pedalare. Utilissima soprattutto in montagna o quando la bici è sovraccaricata.

Alcuni produttori offrono, oltre alle popolarissime bici elettriche, un modello dal motore più potente, le cosiddette Pedelec S. È importante sapere che le E-bikes che superano i 250 Watt e hanno un motore che supera i 25 km/h e hanno quindi bisogno di una targa, di una particolare assicurazione e naturalmente del casco e vanno a occupare la normale carreggiata stradale, non quella riservata alle biciclette. Anche in caso di semplici bici elettriche consigliamo di indossare sempre il casco e di dotarsi di un buon sistema d’illuminazione e di un campanello.

Di quale motore è dotata una bici elettrica?

Si differenziano sostanzialmente tre tipi di motori per bicicletta elettrica: il motore sul mozzo anteriore, sul mozzo posteriore e quello centrale.

Il motore sul mozzo anteriore si basa su un sistema semplice ed economico poiché non richiede nessun particolare tipo di telaio ed è situato, come dice il nome stesso, sul mozzo al centro della ruota anteriore. Tra i vantaggi di questo tipo di motore ci sono la compatibilità con ogni tipo di cambio e la possibilità di utilizzare un freno a contropedale. Dato che la distribuzione del peso della bici è perlopiù spostata davanti, la ruota posteriore potrebbe avere una trazione minore. Inoltre bisogna ricordarsi di scollegare il cavo dal motore al manubrio quando si vuole smontare la ruota anteriore.

Il motore sul mozzo posteriore segue anch‘esso un principio basilare e relativamente conveniente. In questo caso la distribuzione del peso è orientata verso il retro e questo ha naturalmente un effetto positivo sulla trazione della ruota posteriore. La combinazione tra cambi interni al mozzo e/o freno a contropedale non è compatibile con questo tipo di motore. Nello smontare la ruota ricordarsi sempre di scollegare i cavi.

Il motore centrale è situato al centro della bici, direttamente a ridosso della manovella, nella zona del movimento centrale. La posizione del motore della bicicletta elettrica permette il bilanciamento del peso più equilibrato tra i tre tipi di motori. Il motore centrale si sta diffondendo su larga scala per le biciclette elettriche più sportive. Per questo tipo di motore però è necessario un telaio dotato di monoblocco.

Ogni tipo di motore ha un display sul manubrio tramite il quale durante la pedalata si possono impostare diverse funzioni del motore stesso della bicicletta elettrica. Il numero di funzioni varia da motore a motore. Naturalmente tutte le bici elettriche funzionano anche senza il supporto del motore, che può essere disattivato in ogni momento.

Ogni quanto bisogna caricare una bicicletta elettrica?

Una convinzione comune riguardante la batteria delle bici elettriche è che si autoricarica durante la pedalata. Questa è purtroppo una credenza sbagliata. La buona notizia invece è che le nuove batterie hanno molta più capacità e possono essere ricaricate semplicemente collegandole a una normale presa di corrente. Durante il caricamento la batteria può essere lasciata attaccata alla bici oppure essere rimossa con pochi semplici movimenti. Il processo di caricamento è diverso da quello del telefono cellulare. Può durare dalle 2,5 alle 5 ore e i nuovi modelli agli ioni di litio possono raggiungere fino ai 1.000 cicli di ricarica.

Le batterie agli ioni di litio sono i modelli più diffusi. Sono molto leggere e vengono prodotte quasi in tutte le forme. Perfette per le biciclette elettriche che hanno bisogno di una fonte di energia sottile e leggera che al contempo possa ben integrarsi con la bicicletta.

Qual è la dotazione giusta per una bicicletta elettrica?

Le biciclette elettriche sono naturalmente più pesanti delle loro colleghe senza motore e raggiungono una velocità maggiore. Ci sono pertanto degli aspetti particolari che bisogna tenere in considerazione in caso di acquisto.

È necessario avere due freni robusti e autonomi. Molti produttori impostano su tutti i tipi di bici elettriche dei potenti freni a disco. Lo stesso vale per i freni a pattino, che idealmente dovrebbero essere idraulici o a V per avere una potenza di frenata sufficiente.

Si consiglia di montare sulle bici elettriche dei copertoni di qualità per migliorare la comodità e prevenire le forature. Molti produttori dotano le biciclette elettriche da trekking e i modelli da città di pneumatici da 40 mm. Anche in questo caso aumenta di poco il peso della bici montando gomme più larghe.

Le forcelle ammortizzate, sulla ruota posteriore o anche solamente sul reggisella delle bici elettriche non sono solo per i giovani amanti delle mountain bike.

Varianti di bicicletta elettrica

E-bike“ o „Pedelec“ indicava inizialmente solo un concetto di bici motorizzata. Così come per le biciclette tradizionali, anche per le bici elettriche esistono diverse varianti in base allo scopo. Si differenziano generalmente in:

Biciclette elettriche da città comode e con dotazione completa, le bici da città sono ideali per affrontare la quotidianità urbana. Se combinate poi con le moderne bici elettriche si trasformano in una meraviglia della mobilità. Coprono senza problemi distanze medie come per esempi fino al posto di lavoro, permettendoti di arrivare in ufficio senza stress.

Biciclette ibride elettriche Le bici ibride costituiscono una valida alternativa più sportiva alla bici tradizionale. Adatte sia in città sia su terreni più accidentati grazie all‘ampia varietà di marce e alla comoda seduta. Sono ideali per tragitti più lunghi oppure per il tempo libero. Con le ruote sottili da 28 pollici sono ancora più veloci sia su terreni più o meno stabili.

Biciclette elettriche da trekking - Come per le bici da trekking non motorizzate, anche in questo caso bisogna aspettarsi una vasta dotazione che include illuminazione, set di trasmissione, parafanghi e sellino adatto a lunghe escursioni. Con un compatto e spesso ben integrato motore Pedelec, le bici elettriche da trekking permettono di sperimentare il vero senso di un’intensa pedalata nella natura.

Mountain bike elettriche Le mountain bike con motore elettrico permettono di godere al meglio il fascino della natura che ci circonda. Sentieri fino a prima difficili da percorrere con le bici elettriche diventano più facili e anche le salite più ripide diventano una sfida avvincente. Queste bici non danno il meglio solo su terreni scoscesi ma sono anche una valida ed ecologica al traffico cittadino.


Hai bisogno di aiuto?
Contatta i nostri esperti! Lun-Ven: 10 -17
02 6006 3055
Newsletter
Registrati ora e riceverai un buono sconto di 10 €.
Offerte esclusive e fantastici buoni sconto ti aspettano.4
Clienti soddisfatti
Sei soddisfatto del servizio?