Non riesci a visualizzare la finestra di sicurezza del browser di Paypal?

Clicca qui
per riaprire la finestra e concludere il tuo acquisto.

Ancora un po' di pazienza. Il tuo ordine è quasi concluso.

Summer Tour - Scegli la tua bici e vai - Risparmia il 15% su tutte le marche!* Codice Sconto: ESTATE15

Componenti bici elettriche per una guida comoda e piacevole

Le biciclette elettriche consentono di percorrere distanze maggiori a velocità più sostenute, cosa molto positiva per i ciclisti, ma che causa anche una maggiore usura delle varie parti data dalle maggiori esigenze rispetto alle bici non motorizzate. Per una guida confortevole sono quindi disponibili specifiche componenti per biciclette elettriche più stabili e resistenti. In questo modo si risparmiano costi di riparazione elevati e non necessari. Le parti adatte alle biciclette elettriche sono spesso contrassegnate di conseguenza. Solo così potrai essere certo che siano state progettate per soddisfare le esigenze più elevate di una pedelec o
di una S-Pedelec.
Se desideri dotare la tua bici elettrica di parti specifiche o sostituire quelle ormai usurate, puoi trovare tutto quello che ti occorre sul nostro sito, sotto la categoria ricambi bici elettriche

Componenti bici elettriche per una guida comoda e piacevole

Le biciclette elettriche consentono di percorrere distanze maggiori a velocità più sostenute, cosa molto positiva per i ciclisti, ma che causa anche una maggiore usura delle varie parti data dalle maggiori esigenze rispetto alle bici non motorizzate. Per una guida confortevole sono quindi disponibili specifiche componenti per biciclette elettriche più stabili e resistenti. In questo modo si risparmiano costi di riparazione elevati e non necessari. Le parti adatte alle biciclette elettriche sono spesso contrassegnate di conseguenza. Solo così potrai essere certo che siano state progettate per soddisfare le esigenze più elevate di una pedelec o di una S-Pedelec.


Illuminazioni bici elettriche

Un'illuminazione fissa per biciclette riceve spesso la corrente necessaria attraverso una dinamo a mozzo che fornisce una tensione alternata (CA) di 6 V. Per la maggioranza delle bici elettriche, una dinamo a mozzo è però superflua, visto che la batteria può fornire energia non solo al motore, ma anche al sistema d'illuminazione. Si prega di notare che la batteria delle bici elettriche alimenta la tensione a corrente continua (CC) e che le normali luci della bicicletta (AC) non funziona con queste batterie. Inoltre, si dovrebbe sapere che anche le batterie di produttori diversi forniscono tensioni diverse (ad esempio 24 V, 36 V, 48 V). Ciò significa che non è possibile montare qualsiasi tipo d’illuminazione su di ogni bici elettrica. I produttori specificano esattamente quale dei loro sistemi d’illuminazione per biciclette può essere collegato a quale batteria.

Il collegamento diretto dell'impianto d’illuminazione alla batteria garantisce un'alimentazione regolare dei faretti e la possibilità di una luce di posizione permanente. Inoltre, i fari anteriori e posteriori possono spesso essere accesi e spenti tramite il display montato sul manubrio, alcuni hanno anche una funzione di accensione automatica integrata. Per poter vedere chiaramente anche a velocità più elevate, è necessario che le luci della bici elettrica illuminino un'area più ampia possibile. Ciò è garantito principalmente dai LED dei più recenti faretti. Questi hanno un basso consumo energetico, emettono una luce estremamente intensa, durano molto di più delle lampadine e non risentono delle vibrazioni.

Cosa dice il Codice della Strada riguardo ai sistemi d’illuminazione per Pedelec senza rimorchio:

  • La bici elettrica deve essere munita di luci di colore bianco o giallo davanti e di luci o catadiottri di colore rosso nella parte posteriore
  • Illuminazioni obbligatorie di colore sono previste anche su pedali e telaio
  • Le luci vanno utilizzate da mezz‘ora dopo il tramonto, mezz’ora prima dell’alba e in caso di scarsa illuminazione a causa di pioggia, nebbia o scarsa visibilità

 

Cosa dice il Codice della Strada riguardo ai sistemi d’illuminazione per S-Pedelec:

  • Le S-Pedelec sono classificate come ciclomotori in Italia. Hanno quindi l’obbligo di tenere sempre le luci accese.

Copertoni bici elettriche

Una bici elettrica ha un peso maggiore, in media si guida più velocemente e si percorrono distanze ancora più lunghe. Questi sono tutti fattori che riducono notevolmente la durata di un normale pneumatico per bici a causa dell'aumento dell'usura. I più noti produttori di pneumatici come Schwalbe o Continental, hanno reagito alle nuove esigenze e offrono pneumatici speciali per e-bike. È possibile riconoscerli mediante le apposite diciture, ad esempio "E-Bike ready" o i loghi sui laterali.

I copertoni "E-Bike ready" offrono maggiore protezione contro le forature

Poiché la legge non richiede l'installazione di uno specifico pneumatico su di una Pedelec, si può usare qualsiasi pneumatico che si adatti al cerchione. Consigliamo uno pneumatico "e-bike ready", poiché offre una migliore protezione contro le forature e quindi evita le sostituzioni di pneumatici e camere d'aria, che si sa richiedono molto tempo.

Sono disponibili modelli di pedelec per la città, per i viaggi e per l'off-road. Lo pneumatico e-bike deve essere scelto in modo che si adatti al tipo di terreno e la pressione dell'aria deve essere controllata regolarmente. Questo protegge lo pneumatico e, su distanze più lunghe, anche la batteria. La pressione ottimale del copertone si trova sul lato dello pneumatico stesso.

Le S-Pedelec richiedono copertoni con marcatura specifica

Le S-Pedelc sono diverse. La norma, infatti, prescrive che possono essere utilizzati solo pneumatici recanti la marcatura "ECE-R75" valida in tutta Europa. Inoltre, lo pneumatico deve essere indicato nella scheda tecnica della S-Pedelec e può essere sostituito solo da uno pneumatico di tipo simile. Se possedete una S-Pedelec dovete prestare attenzione alla profondità del battistrada, che non deve scendere al di sotto di un millimetro.  

Puoi trovare gli pneumatici perfetti per la tua bici elettrica o S-Pedelec sul nostro sito nella categoria copertoni bici elettriche


Catene bici elettriche

La catena è anche una delle parti più sollecitate di una normale bicicletta. Oltre a potenza muscolare, cadenza, condizioni atmosferiche, polvere, umidità, sporcizia e sabbia, anche la potenza del motore influenza la catena di una e-bike. Poter pedalare molto più velocemente e più a lungo, significa che la catena di una bici elettrica è esposta a carichi ancora più elevati, il che aumenta enormemente il livello di usura.

È possibile verificare se una catena è chiusa correttamene o controllandola personalmente con un calibro o facendola controllare da un tecnico esperto. In caso di sostituzione è consigliabile l'utilizzo di una catena specifica per e-bike. Queste sono realizzate in materiali rinforzati e più robusti, che le rendono resistenti e garantiscono prestazioni ottimali. Le catene per biciclette elettriche sono facilmente identificabili dal logo o dalla dicitura sulla confezione.

Le migliori catene per il tuo motore, le trovi sul nostro sito alla categoria catene bici elettriche


Pedivelle e corone

Le pedivelle e la corona sono due parti fondamentali della bicicletta. In questo modo si trasferiscono le forze muscolari e, nel caso di un motore centrale, la potenza del motore alla catena. Dove agiscono forze maggiori, anche l'usura è maggiore. Se la pedivella o la corona devono essere sostituiti, ci sono alcuni fattori da considerare.

Sul mercato delle e-bike esistono diversi produttori di motori che hanno sviluppato sistemi propri per il fissaggio della pedivella e della corona. Quando si acquista un nuovo motore, è quindi necessario assicurarsi che entrambe siano compatibili con il motore. Ad esempio, una pedivella e-bike per un motore Shimano non è compatibile con un motore Bosch. Stessa cosa vale per quanto riguarda le corone. Un motore Bosch richiede corone abbastanza piccole con 14-20 denti. Corone più grandi con 34 e 38 denti, ad esempio, possono essere utilizzate sui motori Shimano. E' inoltre possibile montare pedivelle con corone a 2 velocità, che si possono vedere su alcune e-bike con motori Yamaha.

Una corona per bici elettrica non deve essere sostituita quando è consumata. Se si nota che si può guidare a una cadenza molto alta anche con la marcia più pesante, si consiglia di passare a una corona più grande.

Un consiglio per gli appassionati di mountain bike elettriche che sono ritrovano spesso su terreni tecnicamente impegnativi: grazie al supporto del motore non è necessario utilizzare una pedivella perfettamente adattata alle loro dimensioni. Sarebbe più importante ottenere più spazio fino a terra. Sostituire la pedivella (standard 170 o 175 mm) con una più corta. In questo modo si riduce il fastidioso contatto con il terreno e il rischio di caduta.


Gruppo SRAMs EX1 specifico per mountain bike elettriche

SRAM è stato il primo produttore di componenti a reagire ai carichi più elevati delle mountain bike elettriche con un sistema di guida completo. Il gruppo EX1 è la soluzione perfetta ed è composto da cassetta (8 pignoni, 11-48), cambio, pedivella, catena, corone e leve del cambio. Questi elementi specifici per e-bike non solo sono più resistenti, ma consentono anche di ottenere cambi di marcia più ottimali, aumentare la scorrevolezza e proteggere la batteria.

Le bici elettriche più vendute

Hai bisogno di aiuto?
Contatta i nostri esperti Lun-Ven: 10 -17
02 6006 3055
Newsletter
Registrati ora e riceverai un buono sconto di 10 €.
Offerte esclusive e fantastici buoni sconto ti aspettano.4

INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Everyday we get more people on bikes