Non riesci a visualizzare la finestra di sicurezza del browser di Paypal?

Clicca qui
per riaprire la finestra e concludere il tuo acquisto.

Ancora un po' di pazienza. Il tuo ordine è quasi concluso.


Biciclette da viaggio e da trekking – Per viaggiare in maniera intelligente!

Versatilità e punti forti

Le bici ibride, da trekking e da viaggio hanno molteplici caratteristiche adattabili ai diversi usi desiderati: sono pratiche e robuste e hanno in genere una buona aderenza su ogni tipo di terreno, oltre a molti altri punti di forza.

Le biciclette da corsa sportive o le mountain bike sono molto ricercate per la loro tecnologia innovativa. Tuttavia bici così tecniche, come quelle per il ciclismo o per discipline estreme sono spesso troppo professionali per adattarsi a tutti gli usi che se ne fanno in genere. In molti cercano, infatti, una bicicletta da utilizzare tutti i giorni e al contempo nel tempo libero per lunghe escursioni fuori porta. Qui di seguito vi presentiamo tre tipi di biciclette rinomate per la loro versatilità e consigliate per brevi o lunghe gite nella natura.

I modelli di biciclette ibride, da trekking e da viaggio offrono un pacchetto completo per esplorare il mondo in sella a una bicicletta. In questa guida troverete tutti i suggerimenti per scegliere il modello giusto alle vostre esigenze e anche alle vostre tasche.

Come scegliere la bicicletta giusta

Se vi piace montare in sella alla vostra bici non appena avete del tempo libero, ma anche usarla con regolarità per le attività di tutti I giorni, allora quello che fa per voi è senza dubbi una bicicletta ibrida. Tra le tre, è di certo la più sportiva e dinamica. È perfetta per i pendolari e per chi ama trasformare il viaggio di ritorno dal lavoro in un’efficace sessione di allenamento!

Chi cerca una bici per le gite fuori porta del fine settimana ma anche per andare a lavoro o semplicemente per muoversi più facilmente nel traffico della città troverà nelle biciclette da trekking delle valide alleate. Sono dotate di un equipaggiamento completo che vi consentirà di usarle anche per lunghi viaggi.

Chi invece ama spedizioni lunghe settimane o mesi con zaini e tutto l’equipaggiamento necessario, dovrebbe sicuramente scegliere una bicicletta da viaggio. Questa sono molto stabili e il loro telaio consente di trasportare grandi carichi. Non sono veloci come le biciclette ibride, ma sono la scelta migliore per chi vuole viaggiare lontano.

Come scegliere l’attrezzatura giusta

I prezzi di questi tre tipi di biciclette possono variare di molto. Si parte da un minimo di 300 € per arrivare anche a superare i 3.000 € grazie alla qualità, alla resistenza e al peso delle parti che compongono la bici. Certo, più leggera è la bici, maggiore sarà il prezzo. È comunque possibile stare attenti alla qualità senza spendere una fortuna.

Telaio e forcella:

Il telaio e la forcella influiscono in larga misura sulla posizione di seduta e sulla pedalata. Rispetto alle biciclette più sportive, queste tre tipologie hanno consentono di mantenere una posizione di seduta più eretta e offrono una vista migliore sulla strada. I telai sono per la maggior parte in alluminio o acciaio, un buon compromesso tra stabilità e leggerezza.

I telai delle biciclette da viaggio o da trekking sono in grado di sopportare carichi pesanti. Quelle ibride e da trekking sono in generale dotate di forcelle ammortizzate, a differenza di quelle da viaggio, in cui i produttori scelgono volontariamente di non includerle per mantenere bassi i prezzi e il peso della bicicletta e dare la possibilità di aggiungere un portapacchi anche sulla ruota anteriore.

Cambio:

La maggior parte delle biciclette è dotata di un cambio con un alto numero di marce (fino a 30). Tralasciando le nuovissime generazioni di mountain bike e bici da corsa, il numero delle marce è in genere un valido indicatore di quanto, in proporzione ai diversi tipi di terreni, la bici stessa sia adatta ai suddetti terreni. Un buon sistema di cambio si può trovare sul mercato anche a prezzi ragionevoli e sono in particolar modo consigliati per i ciclisti che usano la bicicletta solo nel fine settimana o solo in condizioni atmosferiche favorevoli. Per chi invece passa gran parte della loro giornata in sella, consigliamo allora di essere più cauti nella scelta.

Le biciclette da trekking e da viaggio sono bici multiuso. Per poter offrire un numero maggiore di rapporti, molti produttori installano cambi esterni sulle loro biciclette. Fa eccezione il famoso “Rohloff”, che potete trovare anche su biciclette molto costose. Questo cambio interno a mozzo a 14 rapporti ne offre in realtà 24, non ha bisogno di manutenzione ed è uno dei preferiti dagli appassionati di biciclette da viaggio. Questo tipo di sistema di trasmissione è comunque molto costoso e non è da considerarsi un equipaggiamento standard.

Ruote e copertoni:

La maggior parte delle bici ibride, da viaggio e da trekking ha ruote da 28 pollici con copertoni che vanno dai 35 ai 50 mm di larghezza. Le biciclette da trekking hanno di solito dei cerchioni più larghi per una maggiore stabilità. Se in generale tendete a usare la vostra bicicletta su terreni accidentati, vi consigliamo di scegliere copertoni resistenti e duri, per strade asfaltate invece sono meglio quelli più lisci.

Freni:

Le biciclette ibride, come le mountain bike, sono solitamente dotate di freni a disco anteriori e posteriori. Le trekking invece, hanno per la maggior parte freni a pattino (spesso i semplici, ma robusti freni a V) o freni a disco. Questi ultimi sono di certo l’opzione più efficace in quanto né la pioggia né il fango influiscono negativamente sulla loro prestazione. Per quanto riguarda invece le bici da viaggio montano in genere freni a pattino o freni a disco meccanici, facili e veloci da riparare, dettaglio fondamentale quando di parte per lunghi viaggi e si vogliono evitare soste impreviste causate da problemi di questo tipo.

Luci, parafanghi, portapacchi & Co

L’equipaggiamento delle bici ibride è spesso ridotto all’essenziale, al contrario delle bici da viaggio e da trekking, che invece sono dotate di faretti, parafanghi, portapacchi, cavalletti e quant’altro. In ogni caso è importante investire in prodotti di alta qualità quando si tratta di scegliere sella, luci e manubrio.


Posizione di seduta: eretta/rilassata o sportiva/comoda

È fondamentale sapere quale sia la posizione di seduta giusta quando bisogna stare in sella per lungo tempo. I fattori determinanti sono il telaio, ma anche il tipo di sella e l’altezza del manubrio. Rispetto alle mountain bike e alle bici da corsa, quelle da trekking e da viaggio offrono una seduta più eretta e verticale. Nelle biciclette ibride, la seduta è solitamente più sportiva.

La seduta eretta potrebbe apparire come la posizione più comoda, ma per gli amanti delle lunghe distanze sarebbe meglio una seduta leggermente più sportiva, per distribuire in maniera più bilanciata il peso del corpo tra la ruota anteriore e quella posteriore. La sella oltre ad aderire perfettamente ed essere comoda, dovrebbe anche facilitare la postura desiderata: in caso di seduta eretta, vi consigliamo di puntare su modelli di sella ampi, se invece dovete affrontare lunghi viaggi, le migliori sono le selle più strette. In ogni caso, scegliete sempre una sella che si adatti al vostro corpo!

Un manubrio regolabile in altezza vi permette infine di trovare la giusta postura di pedalata. Manopole ergonomiche e piccoli aggiustamenti al manubrio vi garantiranno maggiore comodità senza il minimo sforzo.



Biciclette ibride – Pratiche e veloci, per brevi escursioni di un giorno

Biciclette da trekking – Per lunghi viaggi lunghi e brevi

Le bici ibride sono le più leggere tra le tre tipologie. Combinano caratteristiche fondamentali delle bici da corsa, come per esempio i copertoni stretti, ad altre tipiche delle mountain bike (vedi forcelle ammortizzate). Il risultato è una bici versatile con un sistema di trasmissione fino a 30 marce, freni a disco e ammortizzatori. Perfette sia per brevi escursioni, sia per gli spostamenti quotidiani. È anche possibile montare accessori come portaborracce, portapacchi e parafanghi. Il nostro consiglio: è davvero facile e veloce montare luci e parafanghi su una bici ibrida, il tutto senza compromettere le prestazioni su strada.

Vantaggi:

  • leggere
  • sportive
  • easy rolling
  • possibilità di montare luci, parafanghi e portapacchi

Le bici da trekking sono le più versatili in assoluto: che tu voglia semplicemente recarti a lavoro in bici, fare un lungo viaggio o un tranquillo fine settimana in famiglia con una bici da trekking è tutto possibile. Sono dotate di tutti gli accessori necessari: faretti, portapacchi, cavalletto e parafanghi per renderle adatte al traffico cittadino. Hanno spesso forcelle ammortizzate e freni a disco e sono quindi perfette per lunghi viaggi.

Vantaggi:

  • Spazio per valigie grazie ai portapacchi standard
  • Comoda posizione di seduta eretta
  • Accessori: luci, cavalletto, campanello e altro ancora
  • Versatile: per weekend fuori porta o per uso quotidiano

Biciclette da viaggio – Per le lunghe distanze

Questa tipologia di biciclette può essere definita come una “versione estrema” delle bici da trekking. Sono dotate di un telaio particolarmente robusto, parti che non hanno bisogno di manutenzione e che sono state testate per la loro resistenza. Riescono a sopportare grandi carichi grazie ai portapacchi montati su entrambe le ruote. Per un comfort maggiore, è anche possibile variare la posizione del manubrio durante lunghi viaggi. Alcuni modelli sono perfino dotati di manubri come quelli delle biciclette da corsa (solitamente montati più in alto rispetto alle normali bici da corsa).

Vantaggi:

  • telaio resistente a grandi carichi e possibilità di montare altre parti utili
  • attrezzatura per lunghi viaggi che non richiede di manutenzione
  • comoda seduta
  • adatta al trasporto di borse e valigie


Hai bisogno di aiuto?
Contatta i nostri esperti! Lun-Ven: 10 -17
02 6006 3055
Newsletter
Registrati ora e riceverai un buono sconto di 10 €.
Offerte esclusive e fantastici buoni sconto ti aspettano.4
Clienti soddisfatti
Sei soddisfatto del servizio?