Non riesci a visualizzare la finestra di sicurezza del browser di Paypal?

Clicca qui
per riaprire la finestra e concludere il tuo acquisto.

Ancora un po' di pazienza. Il tuo ordine è quasi concluso.


Guarniture (247 Articoli)

Utilizzo

Selezionato:

Numero di corone

Selezionato:

Supporto asse

Selezionato:

Compatibilità cambio

Selezionato:

Marchio

Selezionato:

Prezzo (€)

  • -
    Accetta

Recensioni clienti

Selezionato:
Classificare
Pagina 1 di
5
 
Classificare
Pagina 1 di
5

Le guarniture per la bici: la tua marcia in più

Guarnitura Bici

Con il termine guarnitura si intende l’insieme di corone anteriori e pedivelle della bicicletta. La pedivella destra presenta un braccio, che si chiama crank arm, dall’inglese braccio della guarnitura, sul quale sono presenti dei supporti, in genere quattro – cinque, che servono per montare la corona.

Sulla corona e sui bracci ci sono dei fori su cui si inseriscono i bulloni.

Di solito, la pedivella sinistra è semplice, cioè non ci sono corone, perché nella maggior parte delle biciclette la trasmissione è a destra.

Esistono rari casi in cui la trasmissione è a sinistra, oltre al tandem, che oltre ad avere la trasmissione a destra, ne ha un’altra a sinistra per il ciclista che si siede dietro.

Perché cambiare le guarniture della bici?

Questo sistema di base è uguale per tutti i tipi di bicicletta, ma esistono tantissime versioni e tantissimi tipi di guarniture diverse. Se hai bisogno di sostituire o di modificare le tue guarniture, ad esempio perché vuoi cambiare il rapporto, è necessario che la nuova guarnitura abbia lo stesso diametro dei girobulloni delle corone presenti sulla tua bicicletta.

È fondamentale conoscere che tipo di guarnitura è presente sulla propria bici per cambiarla.

Ci sono tantissimi standard, molti dei quali brevettati, e ciascuna casa ha il suo sistema, che è compatibile soltanto con le biciclette da essa prodotte. Inoltre, ciascun tipo di guarnitura si monta in modo diverso e richiede degli strumenti di montaggio specifici, oltre ad avere caratteristiche diverse, vantaggi e svantaggi. I più ferrati potranno cambiare la guarnitura da soli, mentre in altri casi è necessario lo smontaggio e il montaggio della nuova guarnitura da parte di personale specializzato.

Le corone e i pignoni

In genere le biciclette hanno un numero variabile di corone da 1 a 3, in alcuni casi 4. Più specificamente, le mtb hanno tre corone, le biciclette da corsa due.

Le corone anteriori si completano con i pignoni posteriori. Il rapporto tra il numero di denti di cui è composta la corona anteriore e il numero di denti del pignone posteriore indica la marcia della bicicletta.

Come sono composte le guarniture da bici

I vari tipi di guarniture si distinguono principalmente in base a tre elementi: la modalità con cui si agganciano al movimento centrale, la grandezza dei girobulloni e la lunghezza delle pedivelle. In base alle modalità di aggancio, ci sono varie tipologie di guarniture.

Molti sistemi sono brevettati dalle rispettive case produttrici, come ad esempio Shimano e Campagnolo.

Tra le tipologie di guarniture in base all’aggancio ci sono quelle in un pezzo e quelle con chiavelle. Vediamo di che tratta e su quali biciclette si trovano.

La guarnitura in un pezzo 

Questo tipo di guarnitura prevede che la guarnitura, il perno del movimento centrale e la pedivella sinistra sono un unico blocco, che si monta tutto insieme con dadi e coni.

È molto utilizzata sulle biciclette per i bambini, sulle BMX e sulle city bike. Per montarla sono necessarie la chiave inglese e la chiave per il cono.

La guarniture con chiavelle

Questa guarnitura per bici ha un unico pezzo composto dal braccio e dalla corona, e si monta sulla pedivella con una chiavella, da cui il nome, per fissarlo sul perno del movimento centrale.

Anche questo tipo di guarniture è presente soprattutto sulle city bike e si monta con chiave in inglese, cuneo e martello.

Le guarniture per perno quadro

Queste guarniture hanno un foro quadrato sul retro del braccio, da cui il nome, e si montano sul movimento centrale.

Sono molto diffuse sulle biciclette da passeggio e per montarle e smontarle sono necessari la brugola, la chiave inglese e l’estrattore per le pedivelle.

Le guarniture bici per mtb

Le mtb hanno solitamente corono molto piccole, e di conseguenza girobulloni con diametri piccoli. Le guarnire per mtb presentano in genere tre corone, rispettivamente con 43, 32 e 22 denti.

Esistono anche mtb con corone doppie o con una sola.

Le guarniture per le biciclette da corsa

In questo caso esiste uno standard, classico, che prevede due corone. Una interna più piccola con 39 denti e una esterna con 53 denti.

Questa scelta permette di avere molte marce per affrontare anche le salite più difficili. Per questo tipo di biciclette sono previste anche le guarniture compact, che prevedono sempre due corone, una con 50 denti e l’altra con 34, oppure quella esterna 48 e quella interna 36.

Le guarniture per le city bike

Le biciclette per i cicloturisti e chi ama passeggiare in città o comunque su strade quasi sempre pianeggianti hanno generalmente una corona sola, che resta fissa: cioè, non presenta bulloni e o pedivelle che si possono smontare ma è un blocco unico.

Questo tipo di guarniture determina una bici su cui non si possono cambiare i rapporti. Perciò, ad esempio, è presente sulle biciclette per bambini e quelle da passeggio classiche.



Hai bisogno di aiuto?
Contatta i nostri esperti! Lun-Ven: 10 -17
02 6006 3055
Newsletter
Registrati ora e riceverai un buono sconto di 10 €.
Offerte esclusive e fantastici buoni sconto ti aspettano.4
Clienti soddisfatti
Sei soddisfatto del servizio?