Categorie
 

LE 5 CAMPIONESSE DEL CICLISMO DA NON PERDERE D’OCCHIO!

LE 5 CAMPIONESSE DEL CICLISMO DA NON PERDERE D’OCCHIO!

Battono i record, sono spesso sul podio e hanno un impatto enorme sul mondo del ciclismo. Nonostante questi risultati, solo in pochissimi ne hanno sentito parlare. Ma è arrivato il momento di prestare più attenzione a queste campionesse! Ecco le cinque cicliste che vale la pena conoscere.

BMX

Lara Lessmann

Lara Lessmann BMX
© Martin Ohlinger/Backyard e.V

Lara Lessmann ha avuto un percorso incredibile. Ha iniziato con la BMX quando il numero di competizioni che coinvolgono cicliste donne si potevano contare sulle dita di una mano. Ma Lara non si è data per vinta: con la colorata compagnia Flensburger Sportpiraten ha viaggiato per partecipare alle competizioni in tutta la Germania, ha gareggiato con gli uomini o addirittura convinto gli organizzatori a offrire una classe femminile.

La decisione di assegnare medaglie olimpiche nel Freestyle BMX dal 2020 in poi ha portato a un ripensamento su tutta la scena BMX. Almeno nelle competizioni più grandi le donne hanno finalmente ottenuto la parità. Poco dopo aver vinto il primo campionato tedesco ufficiale nel 2019, Lara ha dichiarato: “Se la BMX non fosse diventata olimpica, non avrei avuto la possibilità di viaggiare per il mondo e fare ciò che amo”. Nel frattempo, si è allenata al Mellowpark di Berlino, supportata da grandi sponsor, e i Giochi Olimpici di questa estate si stanno rapidamente avvicinando per lei. Dopo aver vinto la medaglia d’oro ai Giochi Olimpici della Gioventù 2018, Lara ha un’ottima possibilità di salire sul podio a Tokyo. Almeno sappiamo per chi stiamo facendo il tifo!

Ciclismo Ultra-Endurance

Lael Wilcox, originaria dell’Alaska, è in poche parole uno dei migliori ciclisti di Ultra-Endurance al mondo. La sua lista di successi non lascia indifferenti. Lael ha superato il record maschile della Baja Divide nel 2017 (una gara di bikepacking che va da San Diego a La Paz in Messico), è stata la prima americana a vincere la Trans Am Bike Race (attraversando gli Stati Uniti, da ovest a est, per oltre 7000 km) e ha ottenuto il secondo posto al Navad 1000, una gara di mountain bike di 1000 km con 30.000 metri di arrampicata in tutta la Svizzera. Inoltre, è stata la prima donna nella Silk Road Mountain Race del 2019, una estenuante gara di 1700 km attraverso il Kirghizistan, dove ha ottenuto il secondo posto. Per sua stessa ammissione, Lael eccelle nel percorrere distanze ultra-lunghe da sola, poiché la solitudine la aiuta a concentrarsi e a mantenere il proprio ritmo.

Oltre ai suoi successi in bici, Lael ha anche co-fondato la Anchorage GRIT (Girls Riding Into Tomorrow), un programma che incoraggia le studentesse ad andare in bicicletta e le prepara per delle avventure di bikepacking.

Road / Cross-country / Ciclocross

Pauline Ferrand-Prévot

Una delle atlete più talentuose del ciclismo di oggi, Pauline Ferrand-Prévot ha iniziato la sua carriera agonistica vincendo i titoli mondiali UCI junior per la Corsa e il Cross Country. Nel 2012 è diventata professionista e nel 2014 era al culmine assoluto delle sue capacità: in 12 mesi ha vinto tre campionati del mondo in tre discipline individuali (ciclismo su strada, sci di fondo e ciclocross), il tutto a 23 anni! Era la prima volta che un ciclista deteneva tutti e tre i titoli nello stesso anno civile. Ma dopo una serie di strepitosi successi, gli anni seguenti sono stati rovinati da vari problemi di salute. Pauline ha lottato con allergie e problemi sciatici che hanno ridotto le sue possibilità di vincere alle Olimpiadi del 2016. Ha sofferto di dolore alle gambe causato da un problema alle arterie, che non è stato diagnosticato per i successivi due anni. Fortunatamente, dopo un’operazione complessa e mesi di recupero, è tornata sul podio nel 2019, vincendo i campionati mondiali di sci di fondo UCI. Ora Ferrand-Prévot ha in palio l’oro olimpico di Tokyo, l’unico trofeo che le manca!

Ciclismo Ultra-Endurance

MTB

La ciclista britannica Rachel Atherton è una delle figure di maggior successo nella mountain bike e ha avuto un impatto colossale sullo sport. Da quando aveva 11 anni, Rachel ha vinto cinque volte i campionati mondiali e sei volte la coppa del mondo di discesa libera, affermandosi come una delle più grandi cicliste di mountain bike di tutti i tempi. La serie vincente di Rachel è una delle più lunghe nella storia di questo sport, vincendo 14 titoli mondiali consecutivi. Nel corso della sua già lunga carriera, ha subito diversi infortuni gravi, ma in seguito ha sempre festeggiato spettacolari ritorni nella scena.

Nata a Salisbury, nel Regno Unito, Rachel ora vive a Powys, nel Galles, dove ha sede anche il quartier generale del team Atherton (i fratelli di Rachel sono anche ciclisti di grande successo). Da qui, è in grado di trascorrere la maggior parte del tempo pedalando in montagna. Nonostante viva vicino a molti dei suoi concorrenti, Rachel ammette di essere “troppo competitiva” per uscire con loro, e preferisce pedalare da sola. Rachel e la sua famiglia hanno anche trovato il tempo di lanciare il loro marchio, Atherton Bikes, nel 2019.