Categorie
 

PREPARA LA TUA BICI PER L’INVERNO

PREPARA LA TUA BICI PER L’INVERNO

Nessun motivo valido ti impedisce di andare in bicicletta anche durante tutto l’inverno. Sebbene le pedalate nella stagione fredda non siano piacevoli come quelle nei mesi più caldi, se ci si prepara in modo corretto e si protegge la bicicletta, è possibile spostarsi in modo più confortevole e ridurre al minimo l’usura della bici e delle sue parti.

Ciclismo_inverno

I copertoni per le pedalate in inverno

Per spostarsi con la bici in inverno vale la pena considerare di montare dei copertoni adatti. In generale, uno pneumatico più spesso con una migliore protezione dalle forature e un po’ di battistrada offrirà migliori prestazioni. Per condizioni climatiche estreme sono disponibili pneumatici chiodati, anche se, a nostro avviso, sono necessari solo se si vive in ​​un posto con molta neve e ghiaccio, ad esempio la Scandinavia. È improbabile che tu abbia bisogno di tali pneumatici, soprattutto se percorri principalmente superfici pavimentate. Tuttavia, se vai fuoristrada o su ghiaia attraverso foreste ghiacciate o innevate, potrebbe valere la pena considerare gli pneumatici chiodati. Questi ultimi funzionano meglio sulla neve compatta, poiché la neve fresca senza piste può essere molto difficile da dominare anche con pneumatici chiodati. Più larghi sono i copertoni, maggiori saranno la presa e la stabilità.

I copertoni con più battistrada sono ottimi per le superfici che sono state ripulite da neve e ghiaccio ma sono ancora scivolose per via della pioggia, del sale e dei detriti in generale. I copertoni invernali dovrebbero essere più duri, più aderenti, meno elastici e più forti. Dovrebbero anche avere una protezione antiforatura migliorata per offrire una protezione maggiore dai detriti stradali che si presentano con il clima invernale. Uno pneumatico con una filettatura profonda fornirà una presa extra sulle strade. Nomi come “4 stagioni” o “per tutte le condizioni climatiche” indicano che questi sono adatti per le attività invernali.

Se nella tua zona l’inverno non è molto freddo o nevoso puoi usare i tuoi copertoni estivi, ma assicurati di controllare che non siano troppo consumati e che rimangano ancora aderenti. Se stai guidando una bici da corsa o una bici per pendolarismo con ruote da 700c, un paio di copertoni da ghiaia sono un’ottima opzione. Questi forniscono una maggiore aderenza e stabilità su strade bagnate, a condizione che la tua bici abbia lo spazio necessario per questi pneumatici sulla forcella e sui foderi bassi. Se pedali su una mountain bike, potrebbe essere utile passare da pneumatici semi-slick a pneumatici con più battistrada. In questo modo si ottiene una presa extra sia su strada che fuoristrada. Se guidi una bici da turismo tutto l’anno, è molto probabile che i copertoni originali siano sufficienti per l’uso invernale, soprattutto se rimani su strade e piste ciclabili.

Come regola generale, usare uno pneumatico più largo per l’uso invernale è sempre una buona idea. Sono disponibili anche camere d’aria più pesanti e spesse per garantire una migliore protezione dalle forature.

Continental_Grand_Prix_4-Season_Copertoni_pieghevoli_28__DuraSkin_Black_Edition_black-600x400

Parafanghi

Mentre le bici da turismo e da città sono spesso dotate di parafanghi, non sono di serie per molte altre bici come quelle da corsa, le gravel e le mountain bike. Se vuoi guidare tutto l’anno sia con la pioggia che con la neve, è consigliabile montare un paio di parafanghi sulla bici per evitare spruzzi. A seconda della bici che hai e delle tue preferenze, puoi montare parafanghi a clip, parafanghi con bulloni o parafanghi rimovibili. I parafanghi mantengono asciutti i piedi, la parte posteriore e le gambe e impediscono all’eccesso di acqua e sporcizia di rovinare la bicicletta. Per il pendolarismo con qualsiasi condizione meteo, a nostro modesto parere, sono un must assoluto!

Parafanghi clip-on della SKS
Parafanghi MTB clip-on
Parafanghi fissi

Luci e riflettori

Quando le giornate diventano più corte e scure, devi assicurarti di essere visibile nel traffico. È fondamentale avere un buon sistema di luci anteriori e posteriori, nonché alcuni elementi riflettenti sulla bici e sui vestiti. Disporre di luci e catarifrangenti sulla bici è di vitale importanza: il sistema ideale dovrebbe comprendere un faretto a luce bianca e riflettori bianchi sui raggi nella parte anteriore, una luce rossa e un riflettore nella parte posteriore e catarifrangenti sui lati della bici, preferibilmente sui pedali.

Nella nostra gamma troverai faretti con diverse potenze e caratteristiche per il montaggio sia sul manubrio sia sul casco. La forza della luce varia a seconda dei marchi. Se ti avventuri fuoristrada nella foresta, avrai bisogno di luci molto potenti per illuminare il più possibile il percorso.

Se lasci la bici fuori durante il giorno (o la notte), è consigliabile rimuovere le luci a clip in modo che non vengano lasciate fuori al freddo; ciò riduce la durata della batteria e può danneggiare il cablaggio. I faretti removibili sono anche estremamente appetibili per i ladri, quindi assicurati di staccarli e portarli con te!

Se scegli di installare un sistema di illuminazione permanente al posto dei faretti con sistema a clip, ti consigliamo di utilizzare una dinamo da mozzo anziché quella posizionata sul fianco del copertone.

Indossare una giacca o un gilet ad alta visibilità è anche un ottimo modo per renderti più visibile. Nel nostro negozio online puoi trovare una vasta gamma di giubbotti, giacche e guanti per aiutarti a rimanere visibile quando pedali nel buio.

Pulizia e cura

Pedalare su strade bagnate, fangose, innevate e piene di foglie bagnate e sale sulla strada può avere conseguenze sulla bici. E non stiamo parlando solo di effetti a livello estetico: acqua, fango e sale penetrano nei cuscinetti e arrugginiscono facilmente la catena e la cassetta se questi non vengono puliti e curati. Se guidi sotto una pioggia battente, prova ad asciugare la bici e a portarla al chiuso una volta arrivato a destinazione; la cosa peggiore che puoi fare è lasciare la bici bagnata in una cantina umida, in quanto ciò può rapidamente distruggere la catena.

Se ne hai la possibilità, mantieni la bici al chiuso, poiché il freddo e la pioggia influiscono sulla potenza di frenata e sul cambio di marcia. Il freddo aumenta anche l’usura delle altre parti e del telaio stesso.

È importante pulire la bici, sgrassare e ingrassare periodicamente la catena e la trasmissione. Controlla sempre i copertoni per assicurarti che non ci siano vetri o pietre nelle scanalature che potrebbero causare forature. Inoltre, controlla le pastiglie dei freni per assicurarti che non siano usurate o che non vi siano vetri o sporco all’interno per evitare di danneggiare i cerchioni. I freni a disco sono generalmente migliori per la guida invernale poiché funzionano meglio dei freni sul cerchione e comportano meno rischi di danneggiamento.

Dopo un lungo inverno di tragitti su due ruote, si consiglia di offrire alla bicicletta un servizio completo di manutenzione presso un professionista o a casa.

Consigli extra per proteggere la tua bici in inverno:

  • Se vuoi essere davvero meticoloso, applica grasso impermeabile sui cuscinetti, la serie sterzo, l’interno del tubo di sterzo, nonché sui cuscinetti del movimento centrale e persino sui cavi dei freni. Questo aiuterà i tuoi freni a funzionare meglio e alle parti mobili di girare senza problemi in inverno.
  • Rimuovi il reggisella e utilizza dei prodotti per la protezione del telaio per rivestire il tubo verticale e prevenire la corrosione, quindi ingrassa il reggisella. Non c’è niente di peggio di un reggisella incollato in un bel telaio a causa della ruggine.
  • Usa un lubrificante umido invece di uno secco: questo impedirà alla catena di raccogliere lo sporco sui percorsi bagnati.