Negozio online - Bikester
Nuovissime bici già disponibili
Monopattini elettrici e hoverboard - Le nuove tendenze
Uno stile di vita rispettoso dell'ambiente è doveroso. Monopattini elettrici e hoverboard sono un mezzo di trasporto tanto divertente quanto ecosostenibile. Sono maneggevoli, pieghevoli, compatti e ti portano in modo affidabile a destinazione. Un'alternativa entusiasmante alle biciclette da città.

Monopattini elettrici & Hoverboard

1 Articolo
Filtro
Reset

Prezzo

a
Ordina
I più venduti Novità Miglior recensione Prezzo più alto Prezzo più basso Il più scontato
Filtro
Ordina
I più venduti Novità Miglior recensione Prezzo più alto Prezzo più basso Il più scontato
Segway Ninebot Max G30LD KickScooter
Segway Ninebot Max G30LD KickScooter
Segway
Ninebot Max G30LD KickScooter
€ 699,00
senza spese di spedizione

Monopattini elettrici

Monopattini elettrici

Avete mai desiderato di avere le ali ai piedi? Magari solo per fare quel chilometro dalla fermata della metro all'ufficio. Oppure per arrivare più velocemente a casa la sera dalla stazione ferroviaria.

Per meno di un chilometro si cammina, per più di due o tre chilometri si prende un mezzo privato o pubblico (l'auto, la bici, un autobus...). Ma per tutto il resto?

Per tutto il resto si usano i monopattini elettrici.

Una rivoluzione silenziosa

Hanno cominciato a farsi vedere sui marciapiedi delle grandi città: sfrecciavano via veloci e silenziosi mentre trasportavano giovani designer in felpa e zaino oppure manager in giacca e cravatta.

Poi hanno iniziato a fare capolino sui treni regionali e cittadini, piegati sotto il sedile e quasi invisibili.

Dopodiché un paio di colleghi li hanno portati fino in ufficio, dove li tengono sotto la scrivania dalle 9 alle 17.

I monopattini elettrici sono entrati di soppiatto nelle nostre vite ma ormai fanno parte di ogni città italiana, e la cosa di sicuro non stupisce.

Non si tratta di giocattoli (non più, per lo meno) ma di veri e propri mezzi per il trasporto urbano.

Moltissime persone hanno deciso di usarli per velocizzare gli spostamenti tra un mezzo e l'altro, o per quell'ultimo chilometro da fare a piedi prima di arrivare in ufficio o all'università.

Monopattini elettrici: meglio di una bicicletta elettrica

Esistono diversi tipi e modelli di monopattini elettrici sul mercato (e sicuramente ne arriveranno di nuovi nei prossimi anni). Con o senza manubrio, con due o quattro ruote, coloratissimi o total black, hanno tutti un dettaglio in comune: occupano pochissimo spazio.

Se la e-bike è perfetta per attraversare la città o per i tragitti di alcuni chilometri, è anche vero che a volte è complicato portarla sui mezzi pubblici (soprattutto durante l'ora di punta).

Questo problema con i monopattini elettrici non esiste: si piegano e occupano lo spazio di una valigetta ventriquattrore. Insomma: il monopattino elettrico è il miglior amico del pendolare.

Una scelta sostenibile

Ma non si tratta solo di velocizzare gli spostamenti urbani. Chi è attratto dai monopattini elettrici decide di comprarne uno anche per altri motivi.

  • ecologia: in un mondo dove l'attenzione per l'ambiente è ormai all'ordine del giorno, scegliere un mezzo di trasporto più sostenibile ci fa sentire parte della soluzione, e non del problema. Non c'è più bisogno di dichiararsi "ambientalisti" per dare una mano a migliorare l'aria delle nostre città perché è considerato un dovere collettivo.
  • divertimento: ebbene sì, sfrecciare per la città su un monopattino elettrico è divertente. Per chi ancora pensa il contrario esiste un solo modo per cambiare idea: provarlo!
  • risparmio: lasciare a casa l'auto e decidere di usare altri mezzi per raggiungere il posto di lavoro o la scuola non è solo una questione ambientale. Per molti è anche - e soprattutto - una questione di risparmio. La maggior parte di auto in circolazione non è pensata per la città, dove il consumo di benzina è molto alto. Inoltre molti centri storici stanno iniziando a impedire l'entrata di alcune tipologie di auto: i monopattini elettrici abbinati ai mezzi pubblici sono un ottimo modo per continuare a muoversi liberamente in aree urbane senza però rinunciare del tutto all'auto privata fuori città, durante le vacanze o nel tempo libero.